TOP NEWS

I simboli religiosi nei tappeti di lusso: che cosa rappresentano? Come sono usati?

simboli religiosi e tappeti di lusso
Nella ricca simbologia dei tappeti di lusso orientali, le decorazioni ispirate alla religione e alla spiritualità rivestono un ruolo di primo piano. Così come accade per i simboli ispirati al mondo animale, i simboli religiosi nei tappeti di lusso riflettono la quotidianità delle popolazioni che li hanno tessuti e abbracciano la dimensione spirituale della vita, diventando simbolo di ringraziamento o di preghiera.

 

I simboli religiosi più comuni nei tappeti di lusso orientali 

Analizzando i tappeti di lusso orientali provenienti da diverse regioni, dal Caucaso alla regione della Persia, fino ad arrivare in Cina, si nota come tutte le culture abbiano rappresentato nella tessitura dei tappeti simboli riconducibili alla propria fede. 

Alcuni simboli sono comuni a più religioni, come accade nel caso dell’albero della vita, rappresentato sia nelle aree di fede cristiana sia in quelle di fede islamica. Altri simboli identificano invece chiaramente la religione a cui apparteneva la comunità all’interno della quale è stato realizzato il tappeto. È il caso, ad esempio, del mirhab o della mano di Fatima, entrambi simboli tipici della cultura islamica e inseriti nei tappeti usati per la preghiera, oppure dello yin e dello yang, espressione della cultura taoista cinese.

In molti casi i simboli religiosi sono stati usati per onorare e rendere omaggio agli dei, ma non mancano i simboli spirituali che mostrano un legame degli uomini con la natura. Spesso questo compito è demandato agli alberi, considerati simbolo di immortalità o di abbondanza. 

 

I principali simboli religiosi usati nei tappeti della tradizione islamica e cristiana

L’albero della vita è un simbolo comune a queste due grandi religioni monoteiste. In entrambi i casi il simbolo è collegato al concetto di paradiso. Rappresentato sui tappeti di lusso tessuti a mano, l’albero della vita simboleggia l’immortalità e la vita eterna. A volte l’albero è dotato di frutti, come simbolo di buon auspicio e di sostentamento. L’albero della vita, con radici ben ancorate nel terreno e la tendenza a svilupparsi verso il cielo, simboleggia anche la capacità di padroneggiare la conoscenza e la spiritualità. 

I simboli religiosi sono diffusi in modo particolare nei tappeti da preghiera usati nel modo arabo. I simboli e la loro disposizione hanno un preciso significato e stabiliscono una stretta connessione con la divinità. Tra i simboli più diffusi c’è la mano di Fatima, le cui dita rappresentano i cinque precetti della fede islamica (carità, digiuno, preghiera, fede e pellegrinaggio). Oltre a essere un simbolo di fede, la mano di Fatima viene usata spesso anche come amuleto che protegge dal malocchio e dalle sventure. 

Altrettanto diffuso è il pettine, che simboleggia la pulizia e la purezza. Prima della preghiera i fedeli dell’Islam sono tenuti a seguire un accurato processo di igiene e il pettine rappresenta la ricerca della purezza, tanto esteriore quanto interiore. 

Nei tappeti di lusso orientali è abituale trovare rappresentato il mirhab, la nicchia che simboleggia l’ingresso del paradiso e che si trova all’interno di ciascuna moschea. Al centro del mirhab viene raffigurata una lampada, simboleggiante l’immortalità degli dei. 

Nelle decorazioni riportate sul bordo dei tappeti provenienti dalle regioni arabe è frequente l’uso del motivo cufico. L’alfabeto arabo, per estensione, rappresenta la parola di Dio ed è pertanto sacro.

 

I simboli religiosi usati nella tradizione taoista e in quella buddista

Nella tradizione dell’Asia centrale si ritrovano abitualmente i simboli religiosi legati alla cultura taoista e a quella buddista. Tra i simboli taoisti i più diffusi e riconoscibili ci sono lo yin e lo yang. Dallo yin e dallo yang, secondo la tradizione taoista, derivano tutti gli elementi naturali. Di volta in volta, yin e yang possono rappresentare il bene e il male, il giorno e la notte, il genere maschile e quello femminile o altri concetti contrapposti. 

È invece proprio della tradizione buddista l’uso di otto simboli, che rappresentano il buon auspicio e la prosperità: si tratta di simboli associati alle virtù della religione buddista e riprendono alcuni degli elementi usati dal Buddha nei suoi insegnamenti. Gli otto simboli buddisti sono la conchiglia, il nodo infinito, il baldacchino, l’ombrello, il fior di loto, la ruota della dottrina, il vaso della vittoria e i due pesci dorati. 

L’uso di simboli religiosi nei tappeti di lusso accomuna popoli lontani sia da un punto di vista culturale sia da quello geografico. Attraverso le decorazioni dei tappeti, le persone ricercano l’ispirazione delle divinità, auspicano felicità e protezione e danno rappresentazione al proprio credo e alla propria quotidianità.

 

Nodus crea tappeti prestigiosi.
Porta nella tua casa il lusso!
>>> CONTATTACI! <<<

 

tappeti di lusso

Nodus ha reinventato il tappeto di lusso. È stato infatti il primo brand a proporre il concetto di tappeto come opera d'arte contemporanea. Da sempre, Nodus crea manufatti esclusivi, che arredano le case più belle del mondo.
Vuoi rendere la tua casa inimitabile come un'opera d'arte? Fai entrare negli spazi della tua vita quotidiana un tappeto annodato a mano di grandissima qualità e design! Regala alla tua famiglia e alle persone che ami la bellezza di un capolavoro da sogno!
Ogni pezzo di Nodus è progettato da famosi Designers, che lo rendono riconoscibile e prestigioso. In questo modo, ogni tappeto è unico: non ne troverai un altro uguale. Come tutte le cose belle e irripetibili, un esemplare della collezione di Nodus ti distingue e parla agli altri del tuo gusto e della tua raffinatezza.
CONTATTACI!