TOP NEWS

Storia del tappeto di lusso portoghese, dalle origini fino ai nostri giorni

tappeti di lusso portoghesi

Nei Paesi europei, i tappeti sono arrivati molto tempo dopo rispetto a quando si è iniziato a produrli in varie regioni dell’Asia. Sebbene i commerci avevano fatto arrivare nel Vecchio Continente pregiati tappeti dall’Oriente, è solo per merito dei Mori che anche l’Europa ha iniziato a produrre i suoi primi manufatti. La culla di questa produzione è in Portogallo, dove dal Rinascimento si realizzano tappeti stupefacenti, usando una tecnica particolarissima. 

 

La dominazione araba e la nascita dei tappeti Arraiolos

La lunga dominazione araba della penisola iberica non è testimoniata solo da stupendi monumenti e città incantevoli. I Mori, che avevano conquistato un’ampia zona della Spagna e del Portogallo, ci hanno infatti lasciato in eredità anche la conoscenza necessaria per la realizzazione dei tappeti. 

Secondo le ricostruzioni storiche, l’origine dei tappeti di lusso portoghesi va fatta risalire al periodo a cavallo tra il ‘400 e il ‘500. In quegli anni, gli Arabi vennero sconfitti dall’esercito spagnolo e alcuni di loro trovarono rifugio proprio nel sud del Portogallo. Qui, insegnarono alla popolazione locale come lavorare il tessuto per realizzare straordinari tappeti, da usare per l'arredamento delle case. 

Ben presto, la tradizione ha iniziato a diffondersi nell’area meridionale del Portogallo. A portare avanti questa attività erano soprattutto le donne, sia all’interno dei conventi sia in città e nei villaggi. 

Ancora oggi la cittadina di Arraiolos, uno dei luoghi in cui i Mori fuggiti dalla Spagna vennero accolti e che dà il nome ai tappeti portoghesi più conosciuti e ricercati, è un punto di riferimento per la produzione dei tappeti. Passeggiando tra le strade della città, non è raro trovare qualcuno intento a ricamare un manufatto all’aria aperta. 

 

Tappeti ricamati a mano per la tua casa

Se i primi tappeti di lusso portoghesi avevano una chiara influenza orientale e persiana in particolare, con il passare del tempo i motivi e i colori tipici della tradizione asiatica hanno iniziato a lasciare spazio a un’identità più europea. 

I pezzi prodotti in Portogallo di discostano da quelli asiatici non solo per il design, ma anche per i materiali usati e per le tecniche di lavorazione. Mentre i tappeti persiani e tutti quelli prodotti nelle diverse regioni dell’Asia hanno un ordito realizzato quasi esclusivamente in lana, nei tappeti portoghesi si lavora su canovacci ottenuti da fibre di canapa o di lino

Per la realizzazione dei tappeti non si usa un telaio sul quale si annodano i fili, bensì si adoperano degli aghi per ricamare punto su punto il disegno da realizzare. Questa tecnica ricorda per certi versi quella del punto croce. Tipicamente, il tessuto usato per la superficie del tappeto è la lana, tessuta in fili sottili e perciò facilmente lavorabili. 

I colori usati per i tappeti di lusso portoghesi riflettono l’evoluzione che questo prodotto artigianale ha vissuto nel corso del tempo. I primi tappeti, risalenti al XV e al XVI secolo, hanno i colori intensi della tradizione persiana: il rosso, il blu e il marrone sono delle costanti. Nei tappeti più recenti, datati tra il XVIII e il XIX secolo, i colori sono più tenui e delicati, con una predominanza delle tonalità del rosa e del verde. 

Anche i disegni hanno subito un netto cambiamento. I tappeti di influenza araba hanno un design ricco di scene di caccia, fiori e motivi decorativi. Quando le influenze dei dominatori arabi sono svanite, è subentrata la fantasia degli artigiani locali. Gli schemi seguiti per definire le decorazioni da realizzare si sono fatti più liberi e si è cominciato a prendere ispirazione sempre più spesso dalla vita quotidiana. Inoltre, sono stati introdotti anche dei motivi geometrici. 

Tra gli elementi che compongono quella che possiamo definire la tradizione europea nella produzione di tappeti, la natura è una grande protagonista. Nei tappeti portoghesi sbocciano i fiori, gli alberi sono rigogliosi e gli uccelli volano liberi. Molto spesso il fondo del tappeto è realizzato in lana non tinta e il disegno è distribuito in maniera simmetrica. I diversi soggetti del motivo sono distribuiti ordinatamente attorno a un rosone centrale.  

Scegliere per la propria casa un tappeto di lusso portoghese vuol dire avere un pezzo unico, che rappresenta un condensato della storia tessile europea. Per il design curato e la grande raffinatezza, questi manufatti riescono a fondersi alla perfezione con gli stili, i materiali e i colori scelti per il pavimento, le pareti e i mobili della casa. Il tappeto portoghese ha infatti una notevole capacità di completare l’ambiente senza imporsi sugli altri elementi presenti nella stanza. Grazie a questa versatilità, un tappeto di lusso portoghese rappresenta sempre un’ottima scelta. Ciò è vero sia nelle case arredate con uno stile tradizionale sia in una casa in stile contemporaneo o shabby chic.

 

Nodus crea tappeti prestigiosi.
Porta nella tua casa il lusso!
>>> CONTATTACI! <<<

 

tappeti di lusso

Nodus ha reinventato il tappeto di lusso. È stato infatti il primo brand a proporre il concetto di tappeto come opera d'arte contemporanea. Da sempre, Nodus crea manufatti esclusivi, che arredano le case più belle del mondo.
Vuoi rendere la tua casa inimitabile come un'opera d'arte? Fai entrare negli spazi della tua vita quotidiana un tappeto annodato a mano di grandissima qualità e design! Regala alla tua famiglia e alle persone che ami la bellezza di un capolavoro da sogno!
Ogni pezzo di Nodus è progettato da famosi Designers, che lo rendono riconoscibile e prestigioso. In questo modo, ogni tappeto è unico: non ne troverai un altro uguale. Come tutte le cose belle e irripetibili, un esemplare della collezione di Nodus ti distingue e parla agli altri del tuo gusto e della tua raffinatezza.
CONTATTACI!