TOP NEWS

Tappeti dhurrie: che cosa sono? E perché sceglierli?

Tappeti dhurrie: che cosa sono? E perché sceglierli?

I tappeti dhurrie sono splendide creazioni di origine indiana. Le differenze tra i tappeti dhurrie e i tradizionali tappeti orientali sono numerose e fanno di queste opere qualcosa di speciale. Scegliere un tappeto dhurrie per arredare la propria casa vuol dire arredare gli ambienti in modo originale e con arredi artigianali di grande valore. 

 

Com’è fatto un tappeto dhurrie

La struttura del tappeto dhurrie e il modo in cui è realizzato sono gli aspetti che più differenziano queste creazioni di origine indiana rispetto ai tappeti di origine persiana e a quelli che traggono ispirazione dai tappeti persiani. Mentre i tappeti orientali vengono realizzati annodando le fibre che compongono la trama attorno all’ordito e avvalendosi di un telaio, i tappeti dhurrie sono realizzati senza l’ausilio dell’ordito. Questo fa sì che il tappeto sia molto sottile e dalla struttura compatta. Il risultato è un manufatto estremamente leggero e resistente, facile da piegare e da trasportare. 

I tappeti dhurrie vengono prodotti perlopiù in India, nella città di Panipat e nelle sue vicinanze, ma questa tecnica di lavorazione è diffusa anche in Pakistan, in Afghanistan e in parte della Birmania. Il formato tradizionale è quadrato, ma non è raro trovare tappeti rettangolari, anche di grandi dimensioni. 

Per la realizzazione di un tappeto di tipo dhurrie si usa solitamente un filato in cotone. La versatilità del cotone permette di realizzare tappeti esteticamente molto interessanti e confortevoli durante l’uso. Le qualità delle fibre naturali usate garantiscono un buon isolamento termico e permettono di essere accolti in un ambiente caldo durante i mesi invernali e in uno spazio fresco in estate.

Tappeti dhurrie: che cosa sono? E perché sceglierli?

 

Perché arredare la propria casa con un tappeto dhurrie

La tecnica di lavorazione particolare che permette di realizzare tappeti di tipo dhurrie consente di mantenere al minimo lo spessore e di creare facilmente tappeti di varie dimensioni. In più, ogni modello di tappeto è reversibile e può quindi essere usato da entrambi i lati.

Nella tradizione indiana, i tappeti dhurrie sono stati usati come elemento decorativo a tutto tondo. Oltre a essere posizionati sui pavimenti, i tappeti di minore dimensione sono stati usati come decorazioni posizionate su tavoli o mobili, come coperte oppure come tessuti usati per avvolgere oggetti delicati o preziosi. Proprio per la loro maneggevolezza, i tappeti dhurrie vengono usati abitualmente anche per la pratica meditativa e per fare yoga. 

La compattezza delle fibre assicura un’altissima resistenza e riduce notevolmente il rischio di attacco da parte di tarme e parassiti. Anche la manutenzione è più semplice rispetto a quella necessaria per i tappeti in lana annodati a mano. Il tappeto si pulisce facilmente con l’aspirapolvere e, se il materiale lo consente, può essere lavato in lavatrice. 

 

Quali modelli di tappeto dhurrie scegliere per la tua casa

I tappeti dhurrie più antichi hanno un design piuttosto semplice, con pochi colori ed elementi decorativi. I colori più usati nei modelli tradizionali sono il bianco e il blu, ottenuto da fibre tinte con i pigmenti ricavati dalla pianta di indigo. 

Nel corso dell’Ottocento però le trame dei tappeti dhurrie hanno iniziato a incorporare colori e disegni anche elaborati. Questo cambiamento radicale è stato dovuto alla diffusione di tappeti dhurrie realizzati con l’ausilio delle macchine. Per distinguere le proprie produzioni, gli artigiani hanno fatto ricorso a tutta la loro esperienza e creatività, realizzando pezzi unici e di grande bellezza.  

Oggi, accanto ai modelli in cotone, è possibile trovare tappeti dhurrie in lana, in seta o in iuta. Ciascuno di questi materiali ha specifiche qualità che possono essere sfruttate nei progetti di interior design. Un dhurrie in lana, per esempio, è indicato per chi è alla ricerca di un tappeto caldo e resistente, mentre un modello in seta è ideale per dare un tocco di esclusività all’ambiente. I tappeti in iuta sono invece perfetti per chi ha deciso di dare un’impronta ecologista al proprio arredo, grazie alla sostenibilità e alla notevole resistenza di questo materiale. 

Tra righe multicolor, linee geometriche, motivi ripetuti in modo più o meno regolare lungo la superficie del tappeto e design astratti, è facile trovare un tappeto dhurrie in grado di inserirsi all’interno dell’ambiente casalingo. Un modello di questo tipo è naturalmente ideale per le case arredate in stile etnico. Anche gli ambienti arredati in stile contemporaneo o nordico possono essere valorizzati con un tappeto dhurrie, dai toni neutri o con colori chiari.

 

Nodus crea tappeti prestigiosi.
Porta nella tua casa il lusso!
>>> CONTATTACI! <<<

 

tappeti di lusso

Nodus ha reinventato il tappeto di lusso. È stato infatti il primo brand a proporre il concetto di tappeto come opera d'arte contemporanea. Da sempre, Nodus crea manufatti esclusivi, che arredano le case più belle del mondo.
Vuoi rendere la tua casa inimitabile come un'opera d'arte? Fai entrare negli spazi della tua vita quotidiana un tappeto annodato a mano di grandissima qualità e design! Regala alla tua famiglia e alle persone che ami la bellezza di un capolavoro da sogno!
Ogni pezzo di Nodus è progettato da famosi Designers, che lo rendono riconoscibile e prestigioso. In questo modo, ogni tappeto è unico: non ne troverai un altro uguale. Come tutte le cose belle e irripetibili, un esemplare della collezione di Nodus ti distingue e parla agli altri del tuo gusto e della tua raffinatezza.
CONTATTACI!